L'attivitą didattica all'Istituto Ortobotanico di Bari




Per l'anno accademico 1994/95 risultano attivati presso l'Istituto Ortobotanico di Bari i seguenti corsi:


Botanica sistematica per il corso di laurea in Scienze Naturali


  • Fitogeografia per il corso di laurea in Scienze Naturali


    Botanica generale per il corso di laurea in Veterinaria




    Home page dell'Orto Botanico di Bari




    Universitą degli studi di Bari - Corso di laurea in Scienze naturali.


    Programma di Botanica Sistematica


    Anno accademico 1994-95

    Prof. Francesco Macchia




    Le categorie sistematiche. Sistema e metodo. Nomenclatura. Riproduzione: riproduzione vegetativa e riproduzione sessuata. Alternanza di fase e di generazione. Fenomeni di sessualitą nei vegetali. La determinazione del sesso. Eterosporia.

    - Schyzophyta (procarioti):


  • Schyzomycetophyta o Bacteriophyta : Schyzomycetes.
    Cyanophyta o Cyanobacteriophyta: Cyanophyceae.
  • -Protophyta.

    -Alghe (Phycophyta)


  • Rhodophyta: Rhodophyceae : Bangioideae e Florideae.
    Chromophyta (gruppo di divisioni): Pyrrophyta: Dinophyceae; Cryptophyceae; Euglenophyceae.
    Chrysophyta: Chrysophyceae; Xantophyceae; Bacillariophyceae o Diatomae.
    Pheophyta: Pheophyceae.
  • -Funghi (Mycophyta):


  • Eumycetophyta: Mastigomycetes (Chytridiomycetes): Chytridiales,Blastocladiales, Monoblepharidales Oomycetales(Oomycetes) Saprolegnaceae, Peronosporaceae.
    Zygomycetes: Zygomycetales (Mucorales): Mucoraceae, Endogoniaceae;
    Entomophthoraceae(Entomophthorales).
    Ascomycetes: Protoascomicetideae : Endomycetales (Saccharomycetales) , Saccaromycetaceae;
    Taphrinales, Taphrinaceae.
    Euascomycetideae: (Plectomicetideae)Plectascales, Erysiphales; (Loculomycetideae),
    Pseudosphaeriales; (Pyrenomycetideae) Sphaeriales, Claviceptales, Laboulbeniales; (Discomycetideae) Pezizales, Helotiales Tuberales.
    Basidiomycetes: Phragmobasidiomycetideae: Uredinales ( Puccinia graminis); Ustilaginales:
    Ustilaginaceae, Tilletiaceae; Auriculariales; Tremellales (comprende Dacryomycetales e Tulasnellales).
    Holobasidiomycetideae: (Hymenomycetales) Exobasidiales: Exobasidiaceae; Poriales: Thelephoraceae (cenni), Clavariaceae (cenni), Hydnaceae (cenni), Polyporaceae; Agaricales: Agaricaceae, Boletaceae.
    Gastromycetales: tipo lacunare: Melanogastraceae, Sclerodermataceae, Nidulariaceae; tipo coralloide: Lycoperdaceae e Geastraceae; tipo pluripileato: Clathraceae; tipo unipileato: Phallaceae.
    Deuteromycetes.
    Myxomycetophyta: Myxomycetes; Acrasieae; Proteomyxa.
  • -Lichenes: Ascolichenes ; Basidiolichenes

    -Euphyta:


  • Chlorophyta: Chlorophyceae: Monadophycideae, Coccophycideae, Septophycideae, Siphonophycideae.
    Zygophyceae o Coniugatae, Charophyceae.
    Modificazioni strutturali ed organizzative delle piante nel passaggio dalla vita acquatica a quella aerea. L'archegonio. L'embrione.
  • -Bryophyta


  • Hepaticae:(Euhepaticae) Sphaerocarpales (cenni); Marchantiales: Marchantiaceae, Ricciaceae ; Jungermaniales (cenni), (Anthocerotae) Anthocerthales
    Musci. Sphagnideae (Sphagnobrya); Andreaeidae (Andreaeobrya); Bryidae (Eubrya).
  • -Pteridophyta


  • Psilophytatae (Psilopsida): Psilophytales (Rhyniaceae); Asteroxylaceae ( = Psilophytaceae);
    Psilotales. Lycopodiatae (Lycopsida): Licopodiales; Selaginellales; Lepidodendrales; Isoetales.
    Equisetatae (Sphenopsida, Articulatae):Sphenophyllales; Equisetales.
    Filitatae (Filicopsida): sottoclassi: A - Promofilices; B - Eusporangiatae: Ophioglossales;
    Marattiales; Archeopteridales (cenni); C- Leptosporangiatae (Osmundaceae, Polypodiaceae); D - Hydropterides (Salviniaceae, Marsileaceae).
  • -Spermatophyta.


  • Generalitą,il fiore, micro e megasporogenesi, somatogenesi, il seme, l'endosperma I°.
    S.div. Coniferophytina (Gymnospermae p.p.) : Ginkgoatae; Pinatae: s.cl. Cordaitidae, Pinidae (Coniferae), Taxidae:
    S.div. Cycadophytina (Gimnospermae p.p.): Lyginopteridatae (Pteridospermae); Cycadatae; Bennettitatae; Gnetatae.
    S.div. Angiospermophytina (Magnoliophytina, Angiospermae): generalitą, il fiore, micro e megasporogenesi, somatogenesi, l'endosperma II°.
    Cl. Dicotiledonae (Magnoliatae). Magnoliaceae, Ranunculaceae, Papaveraceae, Fagaceae, Betulaceae, Urticaceae, Juglandaceae, Rosaceae, Fabaceae, Geraniaceae, Apiaceae,Vitaceae, Euphorbiaceae, Brassicaceae (Cruciferae), Salicaceae, Caryoplyllaceae, Rubiaceae, Oleaceae, Solanaceae, Asteraceae .
    Cl. Monocotiledonae (Monocotiledones): Alismataceae, Liliaceae, Amaryllidaceae, Iridaceae, Orchidaceae, Musaceae, Juncaceae, Typhaceae, Poaceae, Araceae.


  • Testi consigliati:


    Tonzig S.: Elementi di Botanica. Ambrosiana- Milano.
    Strasburger E.: Trattato di Botanica, Antonio Delfino Editore. Roma.
    Gerola F.M., Biologia Vegetale. UTET - Torino


    Home page dell'Orto Botanico di Bari Inizio




    Universitą degli studi di Bari - Corso di laurea in Scienze Naturali.


    Programma di Fitogeografia


    Anno accademico 1994-95

    Prof. Francesco Macchia




    La Fitogeografia o Geobotanica :
    Geobotanica floristica o corologia; geobotanica cenologica; geobotanica ecologica; geobotanica storica.

    Corologia o geobotanica floristica:
    Rappresentazione e vari tipi di areali; dispersione delle specie e variazione degli areali nel tempo; forma degli areali. Suddivisioni floristiche della biosfera.

    Geobotanica cenologica:
    La vegetazione; dinamica delle popolazioni; struttura delle comunitą vegetali; origine e modificazioni delle comunitą vegetali.
    Metodi di studio della vegetazione: la fitosociologia e la biocenotica.

    Fitosociologia:Il concetto di associazione; le associazioni vegetali e i sistemi di vegetazione.

    Biocenotica: il concetto di formazione; sinusia; la classificazione fisionomica.

    Ordinamento spaziale della vegetazione.

    Geobotanica ecologica:
    Ambiente ed ecosistema; fattori climatici ed edafici; luce, calore; acqua.
    Il suolo: stratificazione, struttura e composizione.
    Fattori chimici: acqua ,aria, suolo.
    Il fuoco ed i fattori meccanici.
    Fattori biologici.

    Gli ecosistemi: produzione e biomassa; flussi di materia e di energia; cambiamenti e successioni.

    Autoregolazione e stabilitą.

    I climi e la loro influenza sulla vegetazione: zone termiche di Koppen; tipi fondamentali di climi.

    Forme e classi biologiche: il sistema di Raunkiaer.

    Geobotanica storica: storia delle flore e della vegetazione.

    Testi consigliati:


    Strasburger E.: Trattato di Botanica, Antonio Delfino Editore. Roma.


    Home page dell'Orto Botanico di Bari Inizio




    Universitą degli studi di Bari - Corso di laurea in Medicina Veterinaria.


    Programma di Botanica veterinaria


    Anno accademico 1994-95

    Prof. Francesco Macchia




    La botanica sistematica: specie, categorie sistematiche, nomenclatura.

    La cellula vegetale. La cellula procariote ed i procarioti.

    Bacteriophyta (Batteri):


  • Citologia generale; gli involucri cellulari: parete cellulare, capsula e glicocalice; spora. ciglia o flagelli e pili.
    Citoplasma e sue inclusioni; plasmalemma; la divisione cellulare.
    Il nucleoide, gli episomi ed il trasferimento dei geni: mutazione, trasformazione, trasduzione e coniugazione.
    La nutrizione batterica. Aerobiosi ed anaerobiosi. Sistema trofico dei Batteri: autotrofismo, chemiosintesi; pigmenti fotosintetici e fotosintesi ; eterotrofismo; La nutrizione azotata e l'azotofissazione. Respirazione e fermentazione.
    Importanza dei batteri e pricipali cicli batterici.
  • Cyanobacteriophyta (Alghe azzurre): Organizzazione citologica ed inclusi citoplasmatici; i fotosistemi e la fotosintesi ossigenica. Importanza delle Alghe azzurre.

    La cellula eucariote:


  • La compartimentazione cellulare; nucleo,parete cellulare sua struttura e funzione; vacuoli; plastidi (proplastidi, cloroplasti, amiloplasti, cromoplasti, leucoplasti).
    Accrescimento e differenziazione cellulare. Nutrizione.
    La riproduzione cellulare: mitosi e meiosi; pricipali cicli ontogenetici dei vegetali eucarioti.
    Origine degli Eucarioti.
  • Tallofite e cormofite.
    Tallofite:


  • a) le Alghe: organizzazione del tallo; riproduzione sessuale e vegetativa. Principali divisioni di Alghe: Rhodophyta; Chromophyta( Pyrrophyta, Chrysophyta, Phaeophyta); Chlorophyta. Principali cicli ontogenetici della Alghe. Importanza delle Alghe.
    b) i Funghi: il micelio; nutrizione; riproduzione vegetativa e sessuale; pricipali cicli ontogenetici e sitematica dei Funghi. Importanza dei Funghi. Funghi patogeni: micosi e micotossicosi.
    c) le Briofite: generalitą, organizzazione strutturale del tallo e ciclo ontogenetico. Il passaggio dalla vita di ambiente acquatico a quello di terra emersa.

  • Cormofite o Tracheofite:


  • L'organizzazione strutturale ed anatomica del cormo in relazione all'ambiente di terra emersa; i tessuti ; radice. fusto e foglia.
    a) le Pteridofite: generalitą, ciclo ontogenetico, importanza pratica.
    b) le Gimnosperme: generalitą;organizzazione anatomica della radice, del fusto e della foglia; il fiore delle Gimnosperme; gli apparati riproduttori e la riproduzione sessuale; il seme; il ciclo ontogenetico; le Conifere e loro importanza.
    c) le Angiosperme: generalitą;organizzazione anatomica della radice, del fusto e della foglia; il trasporto della linfa greggia e della linfa elaborata; trasporto passivo e trasporto attivo; il fiore e le infiorescenze, gli apparati riproduttori e la riproduzione sessuale e vegetativa; il seme ed il frutto; la germinazione ed i fenomeni di quiescenza e dormienza; ciclo ontogenetico delle Angiosperme.

  • Dicotiledoni e Monocotiledoni.
    Famiglie di Angiosperme di interesse veterinario: Fagaceae, Polygonaceae, Chenopodiaceae,Caryophyllaceae, Cruciferae, Ranunculaceae, Rosaceae, Papilionaceae, Umbelliferae, Solanaceae, Labiatae, Scrophulariaceae, Compositae, Graminaceae, Liliaceae.



    Testi consigliati:

    Gerola F.M. e P.D. Gerola, - Botanica per i corsi di medicina veterinaria e di scienze della produzione animale. UTET, Torino.
    Amico A., - Botanica Farmaceutica. Tipografia meridionale, Bari.

    Testi da consultare:

    Tonzig S., - Elementi di Botanica, vol. 1 e 2. Ambrosiana, Torino.
    Cappelletti C., Botanica, vol. 1 e 2. UTET, Torino.
    Stasburger E., Trattato di Botanica , parte generale e parte sistematica. Antonio Delfino Editore, Roma.


    Home page dell'Orto Botanico di Bari Inizio







    Inviare suggerimenti, consigli e informazioni su questa pagina a damico@botanica.uniba.it